Annuncio Google

Un viaggio tra rocce di terra e di mare

Fotografie e racconti nei nostri viaggi.
Orione

Re: Un viaggio tra rocce di terra e di mare

Messaggioda Orione » 10/04/2013, 23:26

Quante belle cose da leggere! Stasera sono fusa ma domani leggo tutto con calma! :emtc110:

Annuncio Google
Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: Un viaggio tra rocce di terra e di mare

Messaggioda shanti » 11/04/2013, 13:31

Sono contentissima che un po' delle emozioni che abbiamo provato siano arrivate fino a voi. Tra poco l racconto dell'oceano. :emtc167:
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Il viaggio continua. La grande duna

Messaggioda shanti » 11/04/2013, 20:48

Finalmente, tre ore dopo essere partiti da Rocamadour, arriviamo alla nostra seconda tappa, un posto davvero suggestivo.
Sulla costa dell'oceano Atlantico, tra i boschi di pini marittimi, si staglia una grande duna di sabbia bianca, la più alta d'europa. E' adagiata come una creatura gigante che si rilassa al vento dell'oceano,. E' la Dune du Pylat che mi è stata segnalata da Marisa.
Metto un paio di foto aeree perché è impossibile rendere la sua bellezza e grandezza con delle fotografie normali.

Dune-du-Pyla-Arcachon.jpg


Dune-du-Pyla.JPG


dune1.jpg


Arrivare in cima non è stato molto semplice, volevo rinunciare, ma non avevo ancora visto il mio amato oceano e sapevo che dalla cima avrei ammirato uno spettacolo stupendo. Ma la salita dove abbiamo parcheggiato era davvero troppo per il mio cuore un po' traballante. Con un po' di rammarico ci siamo allontanato e come sempre facciamo, tiriamo fuori la frase ormai storica per noi... dove vado? Vai dove ti porta il cuore...
E il cuore ci ha portati a seguire una stradina che ci ha portati in un altro punto della duna. La salita lì era più alla mia portata e sbuffando e ansimando come una vecchia vaporiera sono arrivata in cima. Quando ci cammini sembra di essere in mezzo al deserto e dimentichi che da un lato ci sono i boschi e dall'altro una distesa d'acqua.

duna.JPG


Ancora un tratto in piano... il vento alzava sbuffi di sabbia e c'era poca gente. Finalmente, piano piano, passo dopo passo ecco che compare l'orizzonte di Mama Cocha, così la chiamano gli Andini, la Madre Oceano.
Mi devo fermare, non per la fatica, ma per l'emozione di essere di nuovo lì, a guardare tanta bellezza e ringrazio, non riesco a fare altro, con gli occhi lucidi. Mano a mano che avanziamo la linea dell'orizzonte diviene distesa blu, fino a vedere le creste bianche delle onde che si frangono ai piedi della duna.

duna2.JPG


Ci fermiamo lì, seduti, col vento che gioca, turbina permettendo ai deltaplani di alzarsi e salire sempre più con le correnti ascensionali.
Osservo le poche persone che salgono nella parte più alta e una ragazza che tenta di far volare il suo per raggiungere gli altri.
Il vento, un po' indisciplinato, attorciglia i cavi, gonfia la vela per un attimo e poi la sgonfia e la appiattisce per poi trascinarla un pochino a valle.
Ai margini ci sono cespugli di ginestre con i piccoli fiori gialli, che brillano al sole.

L'Oceano, sotto, è abbastanza lontano e si sente il canto delle onde solo nei momenti in cui il vento ferma un attimo la sua corsa.

duna3.JPG


Sono felice, lì, in mezzo agli elementi che sembrano al massimo della loro energia... le onde, il sole che si avvia al tramonto, il vento e la potenza di madre terra nella sua espressione di morbida sabbia.
Sono felice, semplicemente.


Tra poco, sull'isola...
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Re: Il viaggio continua. La grande duna

Messaggioda mariposa azul » 11/04/2013, 21:34

Grazie per avermi portato in viaggio con te! :emtc110:
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH

silvia

Re: Un viaggio tra rocce di terra e di mare

Messaggioda silvia » 11/04/2013, 22:42

Si.. davvero una bella avventura.. ;) guardo e mi sento a casa. Grazie tesori!

Avatar utente
Mary
Messaggi: 2700
Iscritto il: 22/09/2008, 0:00

Re: Il viaggio continua. La grande duna

Messaggioda Mary » 12/04/2013, 10:02

bellissimo!!! incredibile!!!! sembra un pezzo di deserto in mezzo alla lussurreggiante foresta!!!!!
che spettacolo!!!! e che emozioni ci stai regalando!!!
grazie!!!!!
:emtc110:

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Il viaggio continua. Porti e porte

Messaggioda shanti » 12/04/2013, 12:16

Dopo la dune du Pyla, siamo arrivati sull'Ile d'Oleron. Chiamata isola Luminosa, pare un'enorme zattera sull'oceano, ancorata alla terraferma da un ponte bellissimo lungo quasi quattro chilometri.

Ha una grande varietà di paesaggi, dalle foreste lussureggianti alle saline, dalle spiagge di sabbia fine a quelle rocciose. C'è una zona costellata di marais salant, degli strani stagni rettangolari delimitati da argini erbosi e altre dedicate alla coltivazione delle ostriche. Fari, rocce, porti coloratissimi, villaggi di case bianche, a volte un po' sgarruppate, con porte e finestre azzurre.

Fiori che spuntano spontanei lungo le crepe dei marciapiedi, gabbiani che si parlano con voce stridula e piccoli volatili che zampettano tra le rocce durante la bassa marea.
Un mondo particolare, che subito non mi ha catturata.
Amo la Bretagna e qui è tutto completamente diverso. Non ci sono rocce a picco, energie travolgenti, menhir o luoghi celtici che risuonano di maghi e cavalieri. E' un mondo a parte, tranquillo (ad aprile, non oso immaginare a luglio, quando le spiagge si riempiono di bagnanti e surfisti). Ma piano piano questa strana isola mi è entrata nel cuore e mi ha lasciato un senso di pace e la voglia di tornarci.

Prima di continuare il racconto lascio parlare i colori.

Porti...


porto8.jpg


porto7.JPG


porto5.jpg
le coloratissime Cabanes nella zona delle ostriche


porto4.jpg


porto3.JPG


porto2.JPG


porto.JPG


peschereccio2.jpg
Un peschereccio corredato da una nuvola di gabbiani pronti ad acchiappare gli scarti della pesca.


faro-piccolo.JPG
Il piccolo faro del porto de La Cotinière


e porte...

strada.jpg


strada2.jpg


strada3.jpg


strada4.jpg


strada5.jpg


strada6.jpg


strada7.jpg


... continua sulla spiaggia
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Il viaggio continua. La grande duna

Messaggioda drago-lontra blu » 12/04/2013, 18:42

è un luogo a dire il vero che mi ha fatto dire: ma è vera quella duna o cosa? surreale..
un luogo diverso da quello che avevo immaginato, quasi fosse l'Africa. Bellissimo.
e ti domando quello che chiedo spesso, qual'è il suo profumo? cosi' a metà tra il deserto e la foresta, in un pezzetto di terra di mezzo. Un luogo di confine particolarissimo. :emtc126:
Immagine

Immagine

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Il viaggio continua. Porti e porte

Messaggioda drago-lontra blu » 12/04/2013, 18:50

azzurre, un tuffo nell'azzurro, è ovunque. eh eh eh.
che siano campanelle o violette i fiorellini sul marciapiede della casetta?
Qua il profumo del porto dovrebbe essere inconfondibile.
Belle belle belle belle le foto grazie tantissimo. :emtc110:
Immagine

Immagine

Avatar utente
Mary
Messaggi: 2700
Iscritto il: 22/09/2008, 0:00

Re: Il viaggio continua. Porti e porte

Messaggioda Mary » 12/04/2013, 19:17

dolcezza... delicatezza---- semplicità.......e ......tanto azzurrrroooo!!!! che bello!!!!
:emtc5:


Torna a “Viaggiare, sì viaggiare...”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti