Annuncio Google

Un viaggio nel BLU

Fotografie e racconti nei nostri viaggi.
Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda drago-lontra blu » 22/10/2014, 17:08

bellissime, è vero metti qualche altra foto dai, per favore....
Certo che Drago lascia senza parole, tanto è bello. Non è Kuki, ma per me va bene uguale ehehehe grazie grazie...ho trovato strano un paesaggio simile alla mesa, immaginavo tutti grandi alberi e molto molto lussureggiante ovunque. Smk smak smak :emtc110:
Immagine

Immagine

Annuncio Google
Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda mariposa azul » 22/10/2014, 19:31

Altre emozioni visive, quel paese tipico è molto suggestivo, spiace proprio che da altre parti abbiano costruito i mostri di cemento al posto di continuare con l'architettura locale. Ma tantè ogni paese ha le sue brutture...quante cose abbiamo distrutto noi per far posto al cemento e a quelle gabbie verticali che erano le case soprattutto costruite negli anni 60, periodo del boom economico e della costruzione intorno alle industrie! Ma per fortuna esistono ancora questi mastodontici alberi che spandono tanta energia intorno...magnifico albero del drago. Stupende le foto sui fiori e bravi ai fotografi!! :emtc9:
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda shanti » 22/10/2014, 20:56

Ho visto poco dell'isola ma so che al nord ci sono molti paesi tipici e anche sulle alture. I grossi palazzoni sono nelle zone turistiche.
L'isola è strana Drago, al nord è più verde, perché mi dicono che è più piovosa. Al sud è più ventosa e più calda e la vegetazione cambia. Il grande vulcano ha formato i canaloni di lava a volte brulli, altre volte verdissimi. Strana isola davvero.
Di fronte c'è la Gomera, verdissima con grandi foreste di lauri, dichiarate patrimonio dell'Unesco. Chissà magari la vedrò un giorno.
Il bello di Tenerife è proprio la sua varietà che la rende diversa dalle altre.
Metterò altre foto :emtc110:
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda drago-lontra blu » 22/10/2014, 23:39

siiiiiiiiiiiiiiiii foto foto.....vedrò di saprne di più sul vulcano. Smakissimo :emtc110:
Immagine

Immagine

Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda Astrid » 24/10/2014, 15:27

Bellissimi i video ... ari ari grazie Shanti...
qua da noi il mare non manca.. ma vedere l'Oceano trasmette altre emozioni ... ti dà proprio questa sensazione di maestosa infinità ..
Bello bello !!!

:emtc110:

Avatar utente
Mary
Messaggi: 2700
Iscritto il: 22/09/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda Mary » 25/10/2014, 18:31

Oggi ho rivisto i tuoi filmati, Shanti!! Che dire? dopo la terapia "Ocean Blue Ray" il solo visionarli mi riporta in .... paradiso!!!

:emtc75: :emtc75: :emtc75:

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda shanti » 31/10/2014, 10:44

A rieccomi. Pensavate che avessi deposto la tastiera e invece no, vi tocca ancora un pezzetto di viaggio.
Lo intitolerò... Eccolo di nuovo la la lala...

Decidiamo di andare a Los Olivos al centro commerciale per fare acquisti ma del cartello per Los Olivos nessuna traccia. Eppure la strada era quella giusta e il cartello lo avevamo visto il giorno prima. Tornare indietro... mmmm meglio di no.
Questa strana isola sembra dotata di volontà propria in accordo con altre Volontà di cui conosciamo bene l'operato. Ti fa fare quello che vuole nascondendoti i cartelli, modificando strade e portandoti tra le montagne o i bananeti a scoprire i suoi tesori, come se volesse proprio farti partecipe della sua vita multidimensionale e sfaccettata. Cara isola dal cuore di vulcano, abbracciata dall'Oceano e accarezzata dai venti lievi e delicati o potenti ed energici, portatori di mille profumi.

Guardo la cartina e vedo che siamo a pochi km da San Miguel de Abona, il luogo che avevamo deciso di visitare l'ultima mattina, dove i patrono è Michael e dove c'è la chiesa dedicata a Lui.
Arriviamo al paese ma la chiesa, ahimè è chiusa. Tipo segugio giro intorno alla chiesa per trovare un'entrata, niente.
Chiediamo a due persone sedute sulla scalinata, ci dicono che non apre.

Una piccola chiesa bianca, circondata da alberi di Lauro indiano, come la chiesetta di Nuestra Señora de la Luz. E' ancora addobbata perché i festeggiamenti per la festa patronale del 29 settembre sono trascorsi da poco.

iglesia.JPG


iglesia2.JPG


Sul portone ci sono gli orari, apre il sabato alle 18 e la domenica alle 12 per le messe che sono un proseguimento della festa dedicata a Michele.
Sorridiamo. Se avessimo seguito l'idea di visitare la chiesa il martedì mattina, poco prima di partire, saremmo rimasti molto delusi.
Ma a quanto pare Miki ci voleva lì.

Torniamo la domenica, alle 11,30. La chiesa apre pochi minuti dopo, è ancora deserta, a parte la Sua mega galattica presenza :emtc10: .
Nel silenzio ci sediamo al primo banco, davanti all'altare, a guardare la sua statua.

michael.JPG


E' molto colorata, niente di sobrio da queste parti ma è bella, delicata e forte al tempo stesso.

Di lato ancora la Madonna con la Luna davanti ai piedi.

maria.JPG


Viviamo un profondo momento di commozione, sentiamo l'intensità della sua presenza intorno ma, soprattutto dentro di noi.va un messaggio forte e chiaro e ... di nuovo... lacrimoni di commozione. Ci guardiamo, ci stringiamo le mani e siamo felici che ci abbia condotti lì.

Giriamo un po' dentro la chiesa che è particolare, c'è anche la statua a grandezza naturale di Gesù sull'Asino.

gesù.jpg


Mi piace, viene celebrato anche questo umile animale così bistrattato dagli umani.
Vi risparmio un Michael con le ali da farfallina perché non ce la posso proprio fare a propinarvela :emtc48:

Tante altre statue, ma la presenza più forte è quella dell'Arcangelo. Accade sempre così, noi sentiamo sempre vicino Michael, perché è nel nostro cuore, ma i luoghi consacrati a Lui sono forti, intessuti della sua luce e lì è come se ti mettesse una mano sulla testa.
Di lì a poco inizia la messa. Non abbiamo intenzione di fermarci ma ho un flash, stranissimo per me che non frequento la chiesa, Michele che mi porge la Comunione.
Forse un parto della mia mente o forse un segnale, ma so che mi devo fermare a messa.

Una funzione molto strana, il sacerdote pare uscito dalla scuola di Proietti, fa la predica percorrendo la navata, gesticolando, sorridendo, a volte saltellando e coinvolgendo il pubblico... pardon, i fedeli. Fa domande e tutti rispondono, chi timidamente, chi ad alta voce, come la donnina accanto a me, magra e sparuta, quasi stinta, che raccoglie la voce dalle suole delle scarpe per tirarla fuori tipo tuono dopo averla fatta salire lungo il corpo esile, mettendocela tutta.

Il sacerdote parla in spagnolo ma abbastanza comprensibile. Ahimè quasi tre quarti d'ora di gaia rappresentazione, ma ci stava, assorbita com'ero dall'atmosfera di questo evento che niente aveva a che fare con le messe barbose che, a volte, ci venivano propinate.

Ci sono una ventina di bambini che cantano accompagnati da una chitarrista e cantano..... Blowing in the wind in spagnolo! Erano un paio di giorni che canticchiavo quella canzone.. la risposta è nel vento. Ma come si fa a non commuoversi! E' la colonna sonora della messa, cantata più volte. E mi stupisco ancora.

Al Padre Nostro, il sacerdote indietreggia e tutti i bambini prendono il suo posto. "Scambiatevi un segno di pace" e, a un cenno dell'allievo di Proietti, i bambini scendono gioiosi e baciano e abbracciano tutte le persone presenti. Qualcosa di magico e fresco ci avvolge.

Mi avvio a ricevere la comunione, Don Giacomo il prete di Novara che faceva catechismo a mio figlio mi avrebbe incenerita per la mancata confessione ma si sa, sono anarchica e fuori dalle righe. Sono guardata di sottecchi dalle donne del luogo. Anche lì credo che i turisti siano ben pochi.
Sono davanti al sacerdote e lo guardo negli occhi... per una frazione di secondo, un lampo... non sono i suoi. :emtc5:

Esco dalla chiesa un po' inebetita (eufemismo, ero scrausa come direbbero a Bologna) e trovo Prema ad attendermi.
Uscendo dal paese ripassiamo davanti allo scudo di Michele, con grande corona e fichi d'india come decorazione :emtc10: Ci fermiamo a guardare un piccolo barranco lungo la strada posteggiando sotto una roccia a picco che sembrava una sbrisolona, ehm piuttosto poco rassicurante.

scudo-michele.jpg


e riprendiamo la via del ritorno passando dalle montagne, ma prima slurp slurp, da non credere, cappuccino al caramello!! Mai visto e gustato prima! :emtc128:
Ah Miki Miki :emtc10:

cappuccino.jpg


Alla prossima, ultima giuro con un po' di paesaggi. Un abbraccio grande e blu.
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda drago-lontra blu » 31/10/2014, 14:03

riesci sempre a dipingere l'attimo, come ci riesci non so, ma fra mille cose che potresti descrivere porgi la semplicità, l'umanità celata o evidente ma sempre vera.
quelle tante piccole cose che vengono tralasciate ma che invece tu rendi speciali trasformando in fiaba i tuoi viaggi. E lo dovevo dire, anche se lo sai, grazie sorella, grazie bifido, grazie Capo.
per sti due pazzi che porto sempre con me, grazie. :emtc75: :emtc75: :emtc5:
Immagine

Immagine

Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda mariposa azul » 31/10/2014, 15:41

Mi è sembrato di essere lì accanto a te, sentire la predica di Proietti,il prete michelico, ascoltare Blow in the wind (bellissima!), essere abbracciata da uno di questi bambini gioiosi. L'immagine di Michele nello scudo è molto bella, con la spada lanciata verso il cielo, la bilancia nell'altra, il simbolo del male scomparso dai suoi piedi come se simboleggiasse il raggiungimento dell'equilibrio perfetto, dove male e bene si fondono in un'unica faccia.
Che goduria quel cappuccino! :emtc9:
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH

Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: Un viaggio nel BLU

Messaggioda Astrid » 31/10/2014, 19:21

Drago è riuscita a descrivere ciò che ho provato leggendo questo racconto... e tutti gli altri.
Arrivano al cuore con semplicità ma così intensi che rimani lì ...a leggere e rileggere e a riguardare le foto ... perché tutto è descritto con parole di Amore puro !!

Grazie !!!!!
:emtc98:


Torna a “Viaggiare, sì viaggiare...”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite