Annuncio Google

Valori Spirituali COMUNI

Cenni e pensieri sulle religioni dei popoli della Terra.
Avatar utente
Oliviero Angelo
Messaggi: 2056
Iscritto il: 13/03/2009, 0:00

Valori Spirituali COMUNI

Messaggioda Oliviero Angelo » 10/02/2011, 2:10

Valori spirituali comuni

Ecco alcuni passi tratti dai vari testi sacri che dimostrano davvero che c'è UNA SOLA RELIGIONE, quando si superano i rituali esteriori e si raggiungono i tesori spirituali che giacciono oltre.
Quale miglior manifesto per l'imminente nascita della nuova Onda d'Unità?



RESPONSABILITA' DELLE PROPRIE AZIONI


Buddhismo:
E' la legge di natura, che come seminiamo raccoglieremo.

Cristianesimo:

Qualunque cosa un uomo semini, quella stessa raccoglierà... Dio restituirà a ogni uomo secondo le sue azioni.

Induismo:

Tu non puoi raccogliere ciò che non semini; quando pianti l'albero, crescerà.

Ebraismo:

Un uomo generoso si arricchirà, e chi annaffia sarà annaffiato.


PERDONO



Buddhismo:

L'odio non è mai placato dall'odio, ma solo dalla benevolenza. Questa è la legge eterna.

Cristianesimo:

Se voi infatti perdonerete agli uomini le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe.
"Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?" E Gesù rispose: " Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette".

(mia nota personale: è inutile, sto fatto di un Dio che non perdona paradossalmente chi non perdona a prescindere, mi suona male)


Induismo:

I nobili d'animo si dedicano a promuovere la pace e la felicità degli altri, persino di coloro che li feriscono.

Islam:

Perdona il tuo servitore settanta volte al giorno.

Ebraismo:

La cosa più bella che un uomo può fare è perdonare i torti.


PACE E AMORE


Buddhismo:

Raccogli le cose che semini... Questa è la legge... Il cuore della legge è l'amore; il suo fine è la pace.

Conquista il tuo nemico con la forza, e aumenterai la sua collera, conquistalo con l'amore e non raccoglierai ulteriore dolore.
Chiamo in verità brahamano colui che pronuncia un discorso vero, istruttivo e scevro d'asperità, in modo tale che non offende nessuno
Quando l'onestà è praticata per ottenere la pace, colui che cammina così otterrà la vittoria e distruggerà completamente tutti gli ostacoli.

Non ferire nessuno con parole o fatti, sìì coerente nella retta azione.

Con la gentilezza sconfiggi la collera, con la benevolenza la malvagità, con la generosità ogni avarizia, con la retta parola le menzogne e l'inganno.


Cristianesimo:

Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare n giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. Beati quelli che diffondono la pace: Dio li accoglierà come suoi figli. La pace del Signore, che supera ogni intelletto, custodirà i vostri cuori e le vostre menti.

Amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siete figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete?

Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipende tutta la legge di Mosè e tutto l'insegnamento dei profeti.

Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.


Islam:

Ripara il male, sconfiggilo, con il bene... Devo dirti quali atti sono migliori del digiuno, della carità e delle preghiere? Fare la pace con i nemici, perché l'inimicizia e la falsità sradicano le ricompense celesti.

Ebraismo:

Come sono belli sulle montagne i piedi di colui che porta buone novelle, che proclama la pace.

Ma io ti dico: atti d'amore valgono tanto quanto i comandamenti della legge... Non imparare, ma fare è la cosa iù importante.

L'amore è l'inizio e la fine della Torah.

Ama il prossimo tuo come te stesso.


LA REGOLA D'ORO


Buddhismo:

Non ferire gli altri con ciò che ti ferisce.

Colmo d'amore per tutte le cose del mondo, praticando la virtù per giovare gli altri, solo quest'uomo è felice.

Non giudicare il tuo prossimo.


Cristianesimo:

Non giudicate per non essere giudicati. Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la legge di Mosè e così hanno insegnato i profeti. Stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita.


Induismo:

Questa è la sostanza di tutta la vera onestà: tratta gli altri, come vorresti essere trattato tu.

Non fare nulla al tuo prossimo, che poi non vorresti che il tuo prossimo facesse a te.

Un uomo ottiene una giusta regola d'azione guardando al suo prossimo come a se stesso.


Islam:

Fai a tutti gli uomini ciò che vorresti fosse fatto a te; e rifiuta per gli altri ciò che rifiuteresti per te stesso.


Ebraismo:

Non fare al tuo simile ciò che è dannoso per te. In questo consiste l'intera Torah e il resto è solo commento.

Non giudicare il tuo vicino fino a quando non ti troverai nei suoi panni.



VALORI SPIRITUALI



Buddhismo:

Come un bellissimo fiore, ricco di colori, ma privo di profumo, sono le eleganti ma infruttuose parole di colui che non agisce in conformità alla Regola.

Il vero tesoro è quello accumulato da un uomo o da una donna attraverso la generosità e la compassione, la moderazione, e l'autocontrollo... Il tesoro così nascosto è sicuro, e non si esaurisce.


Cristianesimo:

Non accumulate ricchezze in questo mondo. Accumulate piuttosto ricchezze in cielo. Là i tarli e la ruggine non le distruggono e i ladri non vanno a rubare.
Non di solo pane vive l'uomo, ma di ogni parola che viene da Dio.

C'è un uomo tra voi che, per quanto si affanni, può aumenntare la sua statura o aggiungere un giorno alla sua vita? Cercate piuttosto il regno di Dio e fate la sua volontà: tutto il resto vi sarà dato in più.
Se vuoi entrare nella vita eterna ubbidisci ai comandamenti. Non uccidere, non commettere adulterio; non rubare; non dire il falso contro nessuno; rispetta tuo padre e tua madre: ama il prossimo tuo come te stesso. Per essere perfetto, vai a vendere tutto quello che hai e i soldi che ricavi dalli ai poveri. Allora avrai un tesoro in cielo.
Vi assicuro che se è difficile per un cammello passare attraverso la cruna di un ago, è ancora più difficile per un ricco riuscire a entrare nel regno di Dio. Molti che ora sono i primi saranno gli ultimi; e molti che ora sono gli ultimi saranno i primi.


Induismo:

Ricerca la saggezza mettendo in pratica il servizio, con una ricerca intensa, con domande e con umiltà... In questo modo nulla purifica meglio della conoscenza spirituale. Dì ciò che è vero! Fai il tuo dovere. Non allontanarti dalla verità.

Colui che agisce in modo retto è saggio... L'uomo non vive solo di pane materiale... Non far male agli altri, non ferire con pensiero o azione, assolutamente nessuna parola per causare dolore ai tuoi simili... Colui che rinuncia alla collera arriva a Dio.


Islam:

Sai chi è che respinge la fede? Quello che trascura l'orfano. E che non perora la carità ai poveri... Perciò siano maledetti coloro che pregano mettendosi in mostra, ma sono incuranti della loro preghiera. E sono riluttanti alla carità... Sii caritatevole, perché Allah ama il caritatevole.

Non dovete rubarvi a vicenda i soldi in modo disonesto. Non confondete la verità con le menzogne, né nascondete la verità intenzionalmente... Allah è onnipresente, onniscente.

L'essere umano è completamente perduto. Eccetto coloro che credono e conducono una via retta, e si esortano vicendevolmente a sostenere la verità e a essere costanti.
Un uomo chiese a Maometto comericonocere un vero fedele, ed egli rispose: "Se tu provi piacere dal bene che fai e sei addolorato dal male che commetti, allora sei un vero credente".

Ricerca il sapere dalla culla alla tomba.


Ebraismo:

Non uccidere. Non commettere adulterio. Non rubare. Non pronunziare falsa testimonianza. Non desiderare i beni altrui.

Chi salirà sul monte del Signore,
chi starà nel suo luogo santo?
Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non pronunzia menzogna,
chi non giura danno al prossimo.

Dica ogni uomo la verità al suo prossimo; metti in atto il giudizio di verità e di pace nelle tue porte. Benedetto è colui che considera il povero: il Signore lo salverà nel momento del bisogno.

L'uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che esce dalla bocca del Signore.



IMMORTALITA'


Buddhismo:

Il Sé è il Signore di Sé. Quando un uomo sottomette bene il suo sé, troverà un Signore molto difficle da trovare... sapendo che questo corpo è come schiuma, sapendo che la sua natura è quella di un'illusione, il discepolo passa imperturbato oltre la morte. Colui nel quale il desiderio per l'Ineffabile è sorto, la cui mente è permeata da quel desiderio, i cui pensieri non sono distratti da desideri inferiori, egli è nominato "Diretto verso la sorgente".


Cristianesimo:

Che i morti siano risorti di nuovo a vita è mostrato da Mosè stesso nel racconto del roveto ardente, quando chiama il Signore "il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe". Dio non è il Dio dei morti, ma dei viventi; per Lui tutti noi siamo vivi.

Induismo:

Quella conoscenza che attraverso l'anima comprende sia il conosciuto sia il conoscente è la saggezza. Qualunque cosa venga prodotta, è dovuta all'unione del corpo e dell'anima. L'illuso non vede lo spirito quando lascia o resta nel corpo.

Nella profonda interiorità dimora un'altra vita, non come la vita dei sensi, fuggente, immutabile. Questa visione permane quando tutte le cose sono cessate.

Nell'essenza l'anima individuale non è nient'altro che l'anima universale. Tutti gli esseri umani sono come testa, braccia, tronco e gambe l'uno per l'altro.


Islam:

La ricchezza non deriva dall'abbondanza di beni materiali, ma da una mente soddisfatta. Qualunque bene fai per gli altri, lo invii davanti alla tua anima e lo ritroverai con Dio, che vede tutto ciò che fai.


Ebraismo:

Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla;
su pascoli erbosi mi fa riposare,
mi rinfranca.
Se dovessi camminare in una valle scura,
non temerei alcun male perché Tu sei con me.
La tua bontà e la tua grazia mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
e abiterò nella casa del Signore
per lunghissimi anni.


IL DIO UNIVERSALE



Buddhismo:

Se pensi che la legge sia esterna a te, non stai abbracciando la legge assoluta, ma qualche insegnamento inferiore.


Cristianesimo:

Dio è amore, colui che dimora nell'amore dimora in Dio, e Dio dimora in lui. Non sapete di essere il tempio di Dio, e che lo spirito di Dio dimora in voi?

Poiché infatti il regno di Dio è dentro di voi. C'è un solo Dio e Padre di tutto, che è sopra tutto, e attraverso tutto, e in voi tutti.


Induismo:

Comeun unico sole illumina l'intero mondo, allo stesso modo l'unico Spirito illumina tutti. A coloro la cui ignoranza è distrutta dalla conoscenza, questa, simile a sole splendente, svela la Realtà suprema.

Egli è l'unico Dio nascosto in tutti gli esseri, permea tutto, il Sé dentro a tutti gli esseri, veglia i mondi, risiede in tutti gli esseri, il testimone, colui che percepisce. Dio si nasconde segreto nel cuore di tutti.


Islam:

Tutte le creature sono la famiglia di Allah; e il più amato da Allah è colui che fa il bene maggiore alla Sua famiglia.


Ebraismo:

Ascolta, o Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è Uno. E voi amerete il Signore vostro Dio con tutto il vostro cuore, con tutta la vostra anima, e con tutte le vostre capacità.

Ama il Signore tuo Dio... ServiLo con tutto il cuore, e con tutta la tua anima: Io darò la pioggia sulla tua terra nella sua stagione... e Io darò erba nei tuoi campi per il tuo bestiame, e mangerai e sarai sazio. E tu insegnerai quese parole ai tuoi figli, parlando di esse quando sederai nella tua casa, e quando camminerai lungo la via, e quando giacerai, e quando ti alzerai. Che i tuoi giorni siano moltiplicati.

Non abbiamo tutti un solo Padre? Non ci ha creato un solo Dio?... Dio creò l'uomo a Sua immagine, nell'immagine divina lo creò.


[Beneficiando del libro di Jeffrey Moses: "Oneness: Great Principles Shared by All Religions"]
Immagine

"Non nobis Domine, non nobis, sed nomine Tuo da gloriam"
Gladius Lucis ImmagineImmagine

Annuncio Google
Avatar utente
prema
Amministratore
Messaggi: 1818
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Valori Spirituali COMUNI

Messaggioda prema » 10/02/2011, 14:14

Grazie Gladius!
Ho sempre pensato che, in fondo, tutte le religioni dicono la stessa cosa, e questa tua esposizione comparativa ne è una testimonianza!

Io sono ciò che sono per merito di ciò che tutti noi siamo

Avatar utente
Rubis
Messaggi: 2972
Iscritto il: 13/10/2009, 0:00

Valori Spirituali COMUNI

Messaggioda Rubis » 10/02/2011, 20:48

sirio sirio sirio sirio


... bellissimo Gladius..: E' come percorrere tutti un diverso sentiero per giungere alla Meta Suprema!!!
... Immagine Chiedi ed ascolta con il cuore: la risposta arriva sempre Immagine...

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Valori Spirituali COMUNI

Messaggioda shanti » 10/02/2011, 20:58

Qualcuno, credo Sai Baba, ha detto che Dio, comunque vogliamo chiamarlo, è al centro della ruota, dove c'è il mozzo e le varie religioni sono i raggi. Tutti partono da lì o portano lì, e tutte hanno fondamenti che le uniscono. Diceva anche che non serve convertirsi ad altre religioni pensando di avvicinarsi avvicinarsi di più a Dio, perché anche se cambi "raggio", la tua distanza dal centro è sempre quella. Very Happy

Dio è dentro di noi e se lo sentiamo, se lo troviamo, siamo al centro della ruota e non c'è più nessuna differenza, nessuna etichetta, nessun dogma.
Un bacio a tutti cari amici.
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti


Torna a “Le religioni nel mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti