Annuncio Google

Un saluto e un sorriso da Silvana

Poesie, racconti, emozioni,... per nutrire l'Anima
Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda shanti » 29/05/2015, 16:56

mamma.jpg


Lei vi avrebbe salutati così, con la mano e il suo sorriso.
Ci teneva a farsi fotografare quando il lago è esondato sotto casa sua.

Oggi riesco a scrivere di lei perché oggi, finalmente, sono serena. Oggi so che sta bene, che è luce che illumina, che è felice e libera.
Chi l'ha conosciuta sa che donna fosse. Ha lasciato una traccia nel cuore di chi l'ha incontrata.

Mi ha lasciato uno dei doni più belli che si possano avere, la capacità di vedere sempre la bellezza, di meravigliarsi sempre con gli occhi di un bambino, davanti a un tramonto, a un fiore o al suo amato lago.
Era una donna forte, mai lamentosa, sempre pronta ad aiutare. Aveva un sorriso per tutti e "spacciava" cartine degli angeli a tutti quelli che incrociavano il suo cammino. Aveva la passione e l'entusiasmo per la vita. Lei parlava sempre di Angeli e di gioia del cuore.
Aveva sempre le caramelline al latte e menta e, dopo le serate, faceva il giro per offrirle a tutti.

Sapeva ridere e giocare anche se non superava mai il "limite" perché stava sul ... dignitoso eh eh eh, e, nonostante avesse vissuto cose pesantissime, compreso l'ultimo periodo, cercava di non pesare mai sugli altri.
Avevamo caratteri diversi, entrambe forti e determinate e, a volte la pensavamo diversamente, scontrandoci o chiudendoci l'una all'altra.
Ma mi ha sempre lasciata libera di decidere della mia vita. Sapeva esserci senza soffocare.

Mitica nei suoi quaderni di appunti, precisa fino all'esasperazione (mia :emtc10: ), segnava tutto, dalle spese ai regali di Natale, dai viaggi, con mille dettagli ai giorni in cui aveva nevicato. Era il registro akashico della nostra famiglia. Suo fratello la chiamava "precisini" :emtc10:
Così ordinata che se avesse visto i miei cassetti sarebbe svenuta gh gh gh (non glieli ho mai fatti vedere)
Dipingeva, leggeva, amava viaggiare e amava i cristalli. Grazie a lei ho iniziato la via dello Spirito, aveva iniziato lei a fare yoga e io per curiosità l'ho seguita.
Faceva parte del gruppo della Compagnia dell'Arcangelo. Fino allo scorso ottobre veniva due volte al mese a vivere la serata del gruppo nella Stanza di Michele. Oggi ho trovato l'elenco , precisissimo naturalmente :emtc10: , di tutti i corsi che ha fatto con noi. Si era comprata i pelouche dei suoi animali totem :emtc10: Aveva tanti libri di Angeli, cristalli, stelle, viaggi. Non era una donna comune, mai chiusa in un piccolo mondo, nemmeno negli anni della sua vecchiaia. mai stata vecchia dentro. Sempre aperta a tutto.

Ci ha riempiti di regali e di affetto. Era felice per ogni viaggio fatto con noi, l'Egitto, Mont Saint Michel, La Sacra e tanti altri solo con me o con le amiche. Godeva delle foto dei viaggi che facevamo noi.

Negli ultimi tempi non aveva più molte forze, la mente ogni tanto si annebbiava ed era tanto stanca. Sapeva di essere vicina al passaggio, me lo diceva. Era pronta.
Lei...

Ad aprile l'abbiamo portata al Boden, un santuario che lei amava molto. Era già malata ma sul libro delle firme non ha chiesto guarigione o sollievo, ha scritto solo "Ti ringrazio per la mia famiglia". E quando siamo usciti ha detto che sapeva che quella sarebbe stata l'ultima volta che avrebbe visitato quella chiesa.
Soffriva di non poter uscire più, lei sempre così attiva, perché le gambe non la reggevano ma diceva ogni giorno che era felice di vivere in quella casa, col suo balcone fiorito con la vista che spaziava sul lago e sul cielo. Era debole e ogni tanto diceva di essere giù di morale e di essere stanca di vivere così, ma poi aggiungeva... ho 84 anni e in fondo va bene... sempre positiva.
Non faceva pesare quanto stesse male dentro. Ma lo sentivo... quella disperazione per la perdita della sua capacità mentale, l'impossibilità di uscire negli ultimi tempi, la richiesta (fatta da lei) di avere una donna la notte e la mattina
Anche nel passaggio ha fatto le cose "per bene". Michele l'ha presa con sé in poche ore....
Un shock settico è stato il mezzo che ha scelto la sua anima per spegnere il corpo e varcare la soglia. Arrivato in seguito a un problema alle gambe che quattro medici non sono stati in grado di capire e curare. Dovrei essere arrabbiata per questo ma so che c'era un disegno ben preciso, perché l'anima sa. perché una donna come lei non avrebbe potuto rimanere su una sedia a rotelle con la mente spenta.

Ci ha spiazzati, non eravamo pronti anche se io ho sempre pregato i suoi angeli che la portassero via prima che perdesse la dignità, prima che la confusione e l'oblio le chiudessero la mente, prima che il corpo diventasse fatto di dolore. Ma, sappiamo bene, non siamo noi a poter decidere.
la sua grande anima si è preparata bene e ha scelto il momento.
Non un giorno qualsiasi, ma il giorno di Maria Ausiliatrice e di Pentecoste. E poi il 24 maggio, mica bau bau micio micio.

Negli ultimi tempi non sono stata affettuosa come lei avrebbe voluto. Il pudore nel toccarsi, caratteristico della nostra famiglia, mi teneva frenata nell'accarezzarla, anche se so bene che lei lo desiderava. Poche volte l'ho fatto. Ripeteva le cose e io mi irritavo, facevo fatica ad andare da lei perché mi era difficile vedere come era diventata.
Cercavo di dimostrarle il mio amore con i fiori, i dolcetti, le lasagne che a lei piacevano tanto ma forse non le davo quello che lei desiderava di più, baci e abbracci.
I sensi di colpa mi hanno annientata fino a ieri e so che si rifaranno vivi, ma ho deciso di lasciarli venire, di osservarli e di lasciarli andare, perché non servono a niente.

Quando è crollata e stava per finire il suo percorso qui, in una fredda stanza di pronto soccorso (spero tanto non se ne sia resa conto), le ho detto tutto quello che sento nel cuore, le ho chiesto di perdonarmi per non essere stata una figlia come si deve e le ho dato tutte le carezze che non le ho dato prima. Per molte ore sono stata con lei, ho cantato i canti lakota perché non avesse paura e quella canzone che le cantava mio papà, quando erano fidanzati, Buonanotte angelo mio....
Non sapevo se mi riconoscesse ma parlavo e cantavo. Per lei e per me.

Mi guardava con gli occhi che parevano già lontani, ma ogni tanto c'era quel brillio. Non riusciva più a parlare per l'ischemia che le aveva portato via la lucidità, solo poche parole confuse. Per un attimo gli occhi nei miei, mi ha fatto un debole cenno di avvicinarmi e mi ha dato un leggero bacio sulla guancia e mi ha detto... vado in cielo...
Poi guardava intorno, parlava sommessa, forse con chi era venuta a prenderla, con chi vedeva nella stanza.
Non so se mi perdonerò per non essere stata vicino a lei fino all'ultimo respiro terreno, ma ho sentito che dovevo andare lasciandola con chi la avrebbe accompagnata. La mia energia, pur non volendo, l'avrebbe trattenuta, inconsapevolmente.
Ieri mi dicevo... mamma ti ho lasciata morire da sola... e ho sentito chiaramente una voce nella mia testa ... Sola???... che sciocca, come poteva poteva essere sola in mezzo ai suoi Angeli e con Michele vicino.

Fino a ieri stavo male ma oggi è diverso. oggi so che sta bene, che è nella luce e che ha sentito tutte le mie parole e sono serena anche se mi mancherà da matti perché condividevamo tutto. Sarà sempre con me e con chi l'ha amata.
Ciao Mamma, grazie perché se sono quello che sono lo devo anche a te e al tuo amore.

Se avete voglia, se vi va, voi che l'avete conosciuta, potreste raccontare un piccolo ricordo che avete di lei, per salutarla. E perdonatemi il fiume di parole, ma oggi il mio cuore non riesce a contenere quello che provo.

Stamattina, a casa sua, così vuota senza di lei, ho aperto a caso il suo libro dei Messaggi degli angeli. C'era questo:

Ora sono qui con te
lascia cadere le tue lacrime
nel mio cuore.
Le accoglierò,
le amerò,
le donerò al firmamento
nello spazio-tempo
dell'infinito amore mio.


E so che sarà lì tra le stelle che tanto amava a illuminare il cammino di chi le vuole bene.
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Annuncio Google
Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda Astrid » 29/05/2015, 21:34

Difficile.. veramente .. da commentare cara Shanti, Sorella preziosa ..trovare le parole .. con questa emozione che gira la testa dopo aver letto il tuo racconto ..
Mi si stringe il cuore .. ma traspare, arriva tutto l' Amore che hai provato per lei e come ti avevo già scritto ..la sua Anima sa tutto quello che le hai trasmesso, che le hai dato e donato ..oltre i gesti e le parole ...
e ti ha sentito anche mentre scrivevi e aprivi il tuo cuore per raccontarci di lei con grande rispetto e ammirazione ..

Il ricordo mio... di mamma Silvana .. premetto che sento di essere stata fortunata a conoscerla ...anche se ci siamo viste pochissime volte ...un' Anima Antica ... e lo dimostrava ogni volta, con poche parole ma sagge ... faceva strano sentire parlare una persona della sua età di ..popoli delle stelle e argomenti di questo tipo ma ...diventava tutto normale !!
Io me la ricordo seduta, in terrazzo e in casa o nella stanza di Michele .. discreta , sempre in ascolto e presente ..

Ti abbraccio forte, con tanto Amore !!!
Grazie per questa condivisione .. e Ciao mamma Silvana !! Grazie per essere stata con noi !!
:emtc98:

Avatar utente
Mary
Messaggi: 2700
Iscritto il: 22/09/2008, 0:00

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda Mary » 29/05/2015, 21:54

cara, cara Silvana, la nostra mitica seconda madre, la nostra pioniera, come amavo chiamarla!!
Quanti ricordi mi sono affiorati in questi giorni!!! sono davvero tanti!! In questo momento mi piace condividere il primo ricordo che ho di lei e che, proprio oggi, mi è affiorato con precisione vivida: iI primo viaggio della Compagnia dell'Arcangelo, anno 2008. Eravamo in nove, entusiasti, allegri, gioiosi, giocosi .... Silvana , precisa come sempre, annotava tutto: spese, luoghi , date, orari, incontri... Alla sera cenava con un frugale cappuccino ma voleva che la spesa venisse sempre divisa fra tutti, lei compresa, nonostante i nostri pasti fossero vere libagioni!! Ma il mio ricordo ora va a come era nata la mitica compagnia!! Shanti, un giorno, mi aveva detto che sarebbe stato suo forte desiderio portare sua madre a Mont Sain Michel, sicura che ce l'avrebbe fatta nonostante l'età . Allora io, timidamente, le avevo chiesto se avesse avuto piacere estendere l'invito anche ad altri. Dalla risposta immediatamente affermativa nasceva la compagnia e facevamo conoscenza di Silvana. Da allora Silvana è sempre stata con noi; abbiamo condiviso intense e piacevoli serate, meditazioni profonde, cene luculliane e tanta, tanta gioia!! Cara Silvana potrei scrivere davvero tante cose ma la commozione mi prende e la tua amatissima figlia ha saputo raccontare il meglio di te!!! Ringrazio il Cielo per aver avuto la gioia di condividere un tratto della mia vita con te; sarai sempre nel mio cuore ma soprattutto sarai sempre un grande esempio!!!
:emtc63: :emtc118:

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda drago-lontra blu » 29/05/2015, 22:37

:emtc5: :emtc1: io ricordo un pomeriggio, con Miakan arrampicato sulla scala intento a montare le tende....una bellissima giornata e Silvana coi biscottii in mano che mi diceva prendi prendi...mi ha mostrato la sua nuova casa e orgogliosamente il balcone che dava sul lago.
Il giorno in cui mi fece vedere tutti i quadri da lei dipinti e mi disse scegli... spiegandomi come in quel quadro l'insegnante ripetesse attenta a non cadere nel grigio...
mamma Silvana, sorridente , sempre.Una donna straordinaria, che porto nel cuore, ho pochi momenti con lei,ma il suo dono per me è stata la certezza che non è mai troppo tardi per fare qualcosa.. :emtc5: Grazie Silvana. :emtc7:
Immagine

Immagine

Avatar utente
Rubis
Messaggi: 2972
Iscritto il: 13/10/2009, 0:00

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda Rubis » 01/06/2015, 20:11

Grazie Shanti... grazieee
... Immagine Chiedi ed ascolta con il cuore: la risposta arriva sempre Immagine...

Avatar utente
Angel
Messaggi: 2660
Iscritto il: 31/05/2009, 0:00

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda Angel » 01/06/2015, 23:01

Grazie sorella cara per questa preziosa e intima condivisione...nel pensarla il mio cuore dice "mamma Silvana"....forse perché anch'io per quel poco che l'ho conosciuta, l'ho comunque percepita come una pioniera, una persona con un percorso così forte e profondo che è poco comune per le persone della sua generazione.
Gli Angeli che sono tanto cari anche a me ora fanno un girotondo festoso intorno a Silvana, e lei continuerà a sorridere nel cuore di tutti noi.....
Grazie Shanti, ti abbraccio forte!!!
:emtc98: :emtc9:
Siamo fatti per rendere manifesta la gloria dell'Universo... che è in noi
Angel

Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Re: Un saluto e un sorriso da Silvana

Messaggioda mariposa azul » 02/06/2015, 1:14

Cara Shanti, hai scritto un bellissimo ricordo di tua mamma Silvana, se lo meritava tutto questa donna così forte e determinata, ma così dolce con tutti...lei e i suoi latte e menta. Io la ricordo come una donna con un'importante vita sociale, sempre presente alle varie manifestazioni che Omegna offriva, soprattutto in piazza. La ricordo a passeggio con sua sorella lungo le sponde del nostro lago, quando ancora le sue gambe lo permettevano. Ma soprattutto presente nel suo gruppo Unincantodargento, con il suo completo nero con la rosa rossa appuntata al petto. Quanto piaceva cantare a Silvana! Quando ci trovavamo per le cene, che finivano sempre con canti, lazzi e frizzi, lei ci cantava sempre qualche pezzetto di canzone e noi la seguivamo. Lei soprattutto aveva la capacità di seguire noi, anche quando le goliardie erano oltre le righe, non le mancava mai un sorriso, segno di una grande intelligenza e di una notevole apertura mentale. Grazie Silvana per esserci stata e per averci insegnato che anche ad una veneranda età possiamo cambiare e ricercare un modo migliore di vivere su questa terra. Il tuo sorriso e i tuoi angeli ci accompagneranno sempre, così come tu sarai sempre con noi quando ci ritroveremo insieme.

0000031.jpg
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH


Torna a “Momenti per l'Anima”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite