Annuncio Google

La Relazione Multi-Dimensionale

Cammino evolutivo verso l'Ascensione...
Avatar utente
Angel
Messaggi: 2660
Iscritto il: 31/05/2009, 0:00

La Relazione Multi-Dimensionale

Messaggioda Angel » 06/03/2015, 20:14

La Relazione Multi-Dimensionale

I nuovi tipi di unione sono molto diversi. Essi si basano su diversi criteri e bisogni e sono interpretati in modi differenti. Quando ci sentiremo più a nostro agio con lo stato Cristallo, ci abitueremo sempre più a questi nuovi tipi di relazioni.

a) Risonanza d’Anima piuttosto che Attrazione Fisica

Le persone saranno attratte l’un l’altra a livello multi-dimensionale o d’anima, piuttosto che fisico. L’aspetto fisico farà ancora parte di una relazione Cristallo, ma non sarà più la focalizzazione primaria. Le persone sono sempre più alla ricerca di un'”Anima Gemella”. Qualunque convinzione possiamo avere sull’esistenza delle anime gemelle, sembra che nella maggior parte delle persone ci sia un profondo desiderio di fondere le energie con un’anima compatibile. E’ al livello dell’anima che deve esserci risonanza e “compatibilita”.

Ciò non significa che i partner saranno d’accordo su tutto. Infatti, se lo fossero, la relazione probabilmente non funzionerebbe. Ci sarà, piuttosto, un salutare equilibrio di accordo e disaccordo. Le persone Cristallo operano col cuore e permetteranno sempre al loro partner di essere esattamente chi o cosa egli o ella sono. Non avranno bisogno di cambiare la persona, di renderla “migliore”, salvarla o mantenerla.

Parteciperanno con loro e li sosterranno nella loro avventura della crescita e dell’auto-esplorazione e si aspetteranno lo stesso in cambio. Ma ci sarà una libertà che permetterà ad ogni partner di crescere e di sviluppare il loro pieno potenziale all’interno della relazione.

b) Unioni Planetarie

Questo è un fenomeno che ho personalmente notato in anni recenti, specialmente fra gli Indaco di venti e trent’anni. Le loro relazioni sono spesso trans-globali o planetarie.

Con il facile accesso che ora abbiamo a Internet e con gli spostamenti aerei, siamo diventati cittadini globali. Prendiamo aerei da un continente all’altro nello stesso modo in cui prendiamo un autobus in città. Possiamo mandare una e-mail a cui viene risposto entro poche ore, piuttosto che scrivere una lettera che impiegherebbe settimane ad arrivare. Perciò abbiamo la possibilità di “relazionarci” da un capo all’altro del pianeta e, come tutte le persone Cristallo sanno, tutta l’energia d’amore inviata intorno al pianeta sta creando una rete d’amore e gioia che, a lungo termine, può avere solo esiti positivi.

Perciò per le persone sta diventando abbastanza normale cercare anime gemelle nei diversi continenti e paesi.

La magia di Internet è che può trasmettere tanto sentimenti quanto idee e concetti. D’altronde, tutti i Cristallo sanno che possono trasmettere le energie del cuore attraverso Internet. Internet è un “sistema nervoso” per il pianeta che trasmette messaggi come impulsi di luce attraverso i chip di silicone/cristallo; perciò sta diventando un’estensione delle risorse umane per localizzare un’anima risonante con cui relazionarsi.

c) Uguaglianza nell’Unione: Mantenere l’Equilibrio

In una relazione multi-dimensionale è essenziale mantenere l’equilibrio fra i partner. E’ necessario che ci sia un’uguaglianza completa nella relazione. I vecchi modelli di relazione di dominio, controllo e attaccamento devono essere lasciati andare.

Se un partner domina o controlla l’altro si creerà uno squilibrio che insidierà la relazione; sorgerà la rabbia che non permetterà l’espressione, poichè si presumerà che questo è il modello della relazione. In una relazione Cristallo ogni partner controlla coscientemente di non essere indebolito/a nè di indebolire l’altro, cercando, piuttosto, modi per render più forti loro stessi e il proprio partner in maniera positiva.

Quando non c’è il dominio di uno su l’altro e si permette all’altra persona di essere se stessa, non c’è motivo per la ricerca dell’approvazione che così spesso fa parte delle relazioni con la vecchia energia, dove un partner cerca costantemente l’approvazione dell’altro. Non c’è bisogno emotivo o paura, c’è solo accettazione e amore.

Se la relazione, poi, arriva alla sua conclusione, ci deve essere la volontà di lasciarla andare, e di non essere attaccati a quella particolare relazione. Persino le relazioni di anime risonanti possono finire quando i partner non stanno più bene insieme o scoprono il bisogno di osservare chi sono in altri modi e direzioni. Quindi, la miglior cosa da fare è lasciare andare, permettendo a ciascun partner di crescere in energie nuove e diverse; permettere la tristezza che si sente quando qualcosa finisce, ma sentire anche l’anticipazione di qualcosa di nuovo che comincia, anche se quel qualcosa è un periodo di solitudine, poichè, in esso, ci adattiamo alla nuova persona che stiamo diventando.

d) Permettere lo Spettro Completo dei Sentimenti

Questa per noi, probabilmente, sarà una delle cose più difficili da passare in futuro. Molti di noi credono che una “buona” relazione sia quella dove si è sempre felici, gioiosi e positivi. Dove l’altra persona vi fa sempre sentire bene. Ma nello stato multi-dimensionale, le relazioni riguardano l’auto-esplorazione e la crescita e il vostro partner potrebbe aver bisogno di provocarvi per aiutarvi a crescere, o voi potreste aver bisogno di sfidarlo. Questa sfida potrebbe consistere nell’interpretazione della rabbia e della frustrazione e bisogna permettere al partner di essere in queste emozioni e sentimenti senza sentirsi minacciato personalmente o sentire che la relazione sia minacciata.

Le relazioni multi-dimensionali interpreteranno sempre lo spettro completo dei sentimenti - non solo quelli positivi. La sfida, per noi, è di permettere queste cupe energie e di trattarle in modo creativo e compassionevole, sapendo che se così trattate ci aiuteranno a crescere e sperimentare sempre più chi e cosa siamo in questa particolare relazione.

L’importanza, tuttavia, è l’equilibrio. Troppa negatività: la relazione scivolerà nella negatività e diventerà violenta e distruttiva. Troppo positività: è improbabile che ci sia la tensione creativa che permette la crescita; la relazione probabilmente ristagnerà.

e) Gli Elementi Chiave: Comunicare e Co-Creare

La cosa importante da ricordare nelle nuove relazioni multi-dimensionali è che esse sono principalmente avventure di auto-esplorazione dove scopriamo noi stessi relazionandoci e creando con un altro essere. Perciò ci sono due elementi chiave che devono essere sempre presenti. Il primo è: COMUNICARE. In qualsiasi modo funzioni meglio per voi. Ci sono molti modi per comunicare in una relazione multi-dimensionale, dalla conversazione alla telepatia e tutti possono essere esplorati ed interpretati creativamente. Solo quando due persone comunicano costantemente, si esprimono e scoprono se stessi attraverso quello che manifestano.

La seconda chiave è CO-CREARE. Ci deve essere un motivo per l’unione. Insieme dovete creare qualcosa, anche se è solo la vostra crescita spirituale. Ma, per fare in modo che una relazione multi-dimensionale prosperi, ci deve essere un posto per tutta quella meravigliosa creatività di frequenza superiore affinché possa trovare espressione a livello fisico.

Potrebbe persino essere che la comunicazione creativa che c’è fra due partner renda possibile e rafforzi ognuno nei loro progetti creativi.

La creatività non deve essere espressa in modi co-dipendenti, ma deve essere usata come accrescimento per i progetti e gli esercizi creativi individuali di ogni persona.

La danza Sacra: i Principi Spirituali della Relazione

Ci sono molti miti e leggende antiche sulla Creazione che raccontano come l’originale forza di Dio creò due esseri dalla sua essenza. Questi due esseri, in cambio, procedettero per creare Tutto Ciò Che E’.

In tal modo i principi spirituali di base della creazione sono l’Unità (l’Unità di Tutto Ciò che E’), la Dualità (l’Uno che esplora se stesso attraverso le tensioni degli opposti) e la Molteplicità (la ripetizione di questa danza base della creatività in forme complesse e meravigliose).

Le relazioni ci permettono di riscoprire quella danza originale dei DUE che sono infatti UNO. Il movimento è rivolto sempre alla scoperta dell’Armonia e dell’Unità, scoprendo che esiste anche la disarmonia e la dualità perché i due sono ora esseri individuali ed unici. Ma la chiave di questa danza è l’equilibrio e il fluire dall’unità alla dualità e viceversa.

Ci sono anche molti miti antichi che parlano degli dei originali che “danzavano” per i cieli mentre concepivano la creazione sulle orme della loro danza. Il mito che viene in mente è quello di Shiva e Shakti, la cui unione e “danza” rappresentano l’unione delle energie Maschili e Femminili Sacre nella danza della creazione.

Nelle nostre relazioni nelle nuove energie multi-dimensionali, abbiamo bisogno di capire i passi della danza sacra di Shiva e Shakti, se abbiamo intenzione di ripeterle nella nostra vita. La danza aveva tre passi o movimenti primari:
1) Il primo movimento è sempre verso l’Armonia e l’Unità. Due persone si attraggono e cercano di scoprire in quali modi si somigliano. Questo è il movimento verso la Forza Divina o il movimento dei Due che ricercano lo stato dell’Unità Originale. Dato che questo movimento è verso la Divinità, questa fase della relazione è sempre estatica, gioiosa e creativa, quando i due esseri sentono il fluire della luce e dell’energia fra di loro. In questa parte della danza sacra, si scoprono l’un l’altro e trovano le parti migliori di loro stessi specchiate nell’altro.

2) Il secondo movimento allontana sempre dall’Unità e porta verso la Separazione. L’Uno diventa Due, che sono ognuno, separati e unici. In questa fase della danza relazionale le due persone scoprono in quali modi sono diverse e poichè questo stadio della relazione è LONTANA dalla sorgente divina e va verso la separazione e la dualità, ci sono spesso rabbia e ansietà e c’è bisogno di esercitare il controllo per mantenere l’identità.

Questo accade perché nella nostra cultura spirituale siamo diventati timorosi della dualità. La vediamo come qualcosa di brutto, lottiamo per l’Unità della coscienza e cerchiamo di spostarci “al di là della dualità”. Ma non possiamo spostarci al di là della dualità quando abbiamo un’identità unica e separata. Nella nostra condizione più elevata di coscienza saremo sempre una parte di questa danza di energie fra l’Unità e la Dualità. Essere coscienti è essere consapevoli della danza ed essere capaci di lasciarsi andare e gioire della danza sapendo che il flusso fra queste due condizioni dell’essere va e viene continuamente.

Ciò significa che in una relazione dobbiamo essere pronti a sperimentare periodi di sfida e discordia. Potrebbero esserci rabbia, frustrazione ed altre energie negative, che devono essere gestite elegantemente sapendo che, se così trattate, non saranno distruttive. Questo è quello che chiamiamo il lato OSCURO della relazione. Sarà sempre là. Il modo in cui è gestito ed integrato determinerà la qualità della relazione. Se entrambi i partner o “danzatori” sanno come affrontare la danza della rabbia e della negatività, ciò può essere gestito senza creare uno squilibrio tale da rompere e distruggere la relazione/danza. Ho sempre trovato che, in questa situazione, la chiave è permettere alla rabbia ed alla negatività di essere espresse e lasciate andare senza prendersela personalmente o senza aver bisogno di difendersi in modi distruttivi. Se c’è la stessa rabbia da entrambe le parti, si crea solo una spirale di energia negativa che impedisce alla danza di fare il passo o movimento successivo.

3) Il terzo o ultimo movimento riporta sempre all’Unità e all’Armonia. I Due riscoprono, con i loro percorsi separati, ancora una volta che sono veramente Uno. Infatti, si riscoprono l’un l’altro e ritrovano la loro unità, poichè hanno imparato qualcosa in più riguardo il proprio sè e l’altro, e si stanno ora riunendo in una più elevata spirale di evoluzione e consapevolezza. Avendo imparato questa particolare cosa nuova, non c’è bisogno di tornare a farla ripetutamente, essendo questo il modo in cui nascono modelli distruttivi all’interno di una relazione. I provetti danzatori cosmici sanno come lasciare andare e come spostarsi a nuovi livelli di danza sperimentale, mantenendo la relazione in una condizione di crescita e movimento nuovo.

Di Celia Fenn

http://www.pilastridiluce.net/wp/danza- ... ensionali/
Siamo fatti per rendere manifesta la gloria dell'Universo... che è in noi
Angel

Annuncio Google

Torna a “Evoluzione e Ascensione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron