Annuncio Google

Nella brughiera tra erica e rosmarino

I luoghi dove le energie sono "speciali" ed è più facile entrare in connessione col proprio Sé e con gli Esseri di Luce
Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda mariposa azul » 03/01/2013, 14:17

Scarborough fair è un'antica ballata che mi riporta ad una memoria mai vissuta in questa vita, ma solo immaginata, la brughiera, la nebbia e i profumi di erica e rosmarino.



Sono andata alla ricerca del testo tradotto di questa canzone un tempo cantata da Simon e Garfunkel, qui invece è cantata con voce angelica da Hayley Westenra; il testo racconta la visita ad una fiera che un tempo si svolgeva nella città di Scarborough; durava 45 giorni dal 15 agosto festa dell'Assunta, fino al 29 settembre festa di San Michele Arcangelo. Ho ritrovato anche l'antichissima ballata dalla quale è stata tratta, si intitola Il cavaliere elfo e narra delle prove d'amore che i protagonisti si imponevano l'un l'altro

Versione italiana della ballata tradizionale
di Riccardo Venturi [1996]
IL CAVALIERE ELFO

Via la coperta, via la coperta
Sopra quel colle, via lontano,
Via lontano, fino in Norvegia
La mia coperta non volerà via

Il Cavaliere Elfo siede su quel colle,
Ba, ba, ba, lilli ba
Suona il suo corno a pieni polmoni
Il vento ha fatto volar via la mia coperta

Lo suona a oriente, lo suona a occidente,
Lo suona verso dove più gli piace.

"Vorrei avere quel corno in grembo,
Ed il Cavaliere tra le mie braccia."

Non appena ebbe detto queste parole
Il Cavaliere giunse al suo letto:

"Sei troppo giovane, fanciulla", disse,
"E tu mia moglie non sarai mai."

"Ho una sorella minore", lei disse,
"E si è sposata proprio ieri."

"Se vorrai essere mia moglie
Mi devi fare un bel piacere.

"Mi devi fare una camicia
Senza tagliarla e imbastirla", disse.

"La devi fare senza forbici e coltello
E cucirla senza ago e filo."

"Io ti farò questo bel piacere
Se tu ne farai un altro a me.

"Ho un acro di buona terra
Là, vicino a quella spiaggia.

"Devi ararmela con il tuo corno
E seminarmela con il tuo grano;

Poi fare un carro di pietra e fango,
Un pettirosso lo tirerà fino a casa.

"Lo dovrai tenere nella tana di un topo
E follarlo con la suola delle scarpe;

Poi spularlo nel palmo della mano
Ed imballarlo nel tuo guanto.

"Poi tu dovrai portarlo per mare
E portarmelo a casa asciutto.

"Quando avrai fatto bene queste cose
Vieni da me, e avrai la tua camicia."

"Non lascerò la mia coperta per tutta la mia vita,
Ché serve a coprire mia moglie e i miei sette figli."
Il vento non farà volar via la mia coperta

"La mia verginità allora mi terrò ben stretta,
E il Cavaliere Elfo faccia quel che gli pare."
E il vento non ha fatto volar via la mia coperta

preso da http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=1076
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH

Annuncio Google
Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda Astrid » 03/01/2013, 15:22

Bellissima!!!
Con i brividi sulle gambe e tanta emozione ho ascoltato questa ballata...quante sensazioni familiari!!!
Grazie!


:emtc110: :emtc32: :emtc110:

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda shanti » 03/01/2013, 15:53

E il Cavaliere Elfo faccia quel che gli pare."
E il vento non ha fatto volar via la mia coperta

okkkkkkkk così è.

bellissima ballata, bacio :emtc110:
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
Nirava Damini
Messaggi: 492
Iscritto il: 13/10/2009, 0:00

Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda Nirava Damini » 03/01/2013, 17:18

Bella veramente... non ho capito il finale... sette figli?
:emtc10:
NIRAVA DAMINI

Avatar utente
mariposa azul
Messaggi: 3558
Iscritto il: 03/10/2008, 0:00

Re: Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda mariposa azul » 03/01/2013, 21:55

Sì, possiamo definirla la ballata dell'adultero :emtc8: che vuol impalmare la bella giovinetta ma non la farà mai diventare sua moglie perché è già sposato ed ha sette figli. Ma la ragazza non si lascia prendere in giro dalle richieste dell'elfo che gli vuole imporre una prova d'amore assurda ed anche lei, a sua volta, chiede che lui faccia cose assurde. E' molto allegorica e simbolica soprattutto dove si parla del corno che viene suonato in tutte le direzioni e della fanciulla che lo vorrebbe per sè...comunque la canzone mi emoziona molto ogni volta che l'ascolto. Il riadattamento di Simon e Garfunkel è diverso comunque dalla ballata originale. Questo il testo vero della canzone:
1. LA FIERA DI SCARBOROUGH
Versione di Riccardo Venturi (1996)
"State andando alla fiera di Scarborough?
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Salutatemi una che abita lì,
Un tempo era la mia innamorata.

"Ditele di farmi una camicia di batista,
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Senza cucirla nè usare l’ago;
Un tempo era la mia innamorata.

"Ditele di lavarla in quel pozzo là
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Sempre vuoto d’acqua di fonte o piovana;
Un tempo era la mia innamorata.

"Ditele d’asciugarla su quello spino
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Che mai è fiorito da quando Adamo è nato.
E un tempo era la mia innamorata.

"Ora lui mi ha chiesto tre cose,
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Spero che risponderà alle mie tre,
Un tempo era il mio innamorato.

"Ditegli di trovarmi un acro di terra
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Fra l’acqua del mare e la spiaggia sabbiosa.
Un tempo era il mio innamorato.

"Ditegli di ararlo con un corno di montone
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
E di seminarlo tutto con un chicco di pepe.
Un tempo era il mio innamorato.

"Ditegli di mieterlo con un falcetto di cuoio
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
E di legare i covoni con una penna di pavone.
Un tempo era il mio innamorato.

"Quando avrà fatto tutto, e fatto bene,
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo
Ditegli di venirsi a prendere la sua camicia
E sarà di nuovo il mio innamorato."

2. CANTICO
Versione italiana da Musica e Memoria di Alberto Truffi

Sulla costa di una collina nel verde profondo della foresta
seguendo un passero sul suolo innevato
sotto coperte e lenzuola un bambino di montagna
dorme incurante dei clamori che chiamano
sulla costa di una collina, una spruzzata di foglie
sparse sul terreno con così tante lacrime
Un soldato smonta e pulisce un fucile
grida di guerra, infiammano di luce scarlatta i battaglioni
i generali ordinano ai loro soldati di uccidere
e di combattere per una causa che hanno dimenticato da molto tempo.

Preso da http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=1076 è un sito di canzoni pacifiste.
Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.”
RICHARD BACH

Miriel

Re: Nella brughiera tra erica e rosmarino

Messaggioda Miriel » 20/03/2013, 22:39

Bellissima! Grazie!


Torna a “I luoghi spirituali e di potere”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti