Annuncio Google

Il giorno cosmico di Brahma.

Cenni e pensieri sulle religioni dei popoli della Terra.
Artos

Il giorno cosmico di Brahma.

Messaggioda Artos » 07/10/2011, 18:51

Il giorno cosmico di Brahma PDF Stampa E-mail
Le religioni e i riti - Le idee

Secondo l'Induismo e la sua cosmologia, il fluire del tempo è eterno. Creazione e distruzione sono solo due eventi in una lunghissima e ciclica successione di Eventi Cosmici.



BrahmaSecondo l'Induismo e la sua cosmologia, non c'è inizio nel passato e non ci sarà fine nel futuro: la creazione e l'universo che conosciamo, sono solo manifestazioni concrete e cicliche dell'Assoluto.

La dissoluzione dell'universo si verifica quando il creato torna a fondersi in Esso, dando inizio a un periodo di non-manifestazione.

Manifestazione e non manifestazione si alternano e corrispondono ai giorni, Kalpas, e alle notti di Brahma. Brahma stesso, il dio Creatore, è infatti una manifestazione dell'Assoluto e vivrà - secondo il suo Tempo - cent'anni, l'unità di misura dei quali è la frazione di Kalpa in cui ci troviamo attualmente: il Kali Yuga, pari a 432.000 anni terrestri ( l ) e cominciata nel 3102 a.C.

Tra un Kalpa e l'altro, nella Notte Cosmica, sopravvivono solo Brahma stesso, i Veda nella loro forma latente e l'insieme dei Vaasanaas, la traccia cioè di azioni e pensieri di tutte le anime individuali. All'inizio di ogni suo giorno Brahma comincia una Creazione e al suo termine, la notte, il Creato si fonde con l'Assoluto, mentre il Creatore dorme. Secondo i Puranas, Brahma ha già trascorso così 50 anni e sta vivendo ora il primo giorno del suo cinquantunesimo anno. Come a ogni Kalpa segue un altro Kalpa, a Brahma succederà Brahma.



Ogni giorno, Kalpa, di Brahma è suddiviso in quattordici periodi, Manvantaras, ( 71 x 10 l ) al termine di ognuno dei quali va aggiunto un tempo extra, Manvantara del crepuscolo ( 4 l) , per un totale di 14 + 15 Manvantaras; ogni Manvantara è a sua volta suddiviso in 71 Maha Yugas ( l + 2l + 3 l+ 4 l ) = 10 l , i quali si dividono ulteriormente ognuno in 4 Yugas, il più corto dei quali è l'attuale, come detto il Kali Yuga.

I precedenti e i futuri Yuga sono stati e saranno:

Satya o Krita yuga = ( 4 l )
Treta Yuga = ( 3 l)
Dvapara Yuga = ( 2l )
Kali Yuga = 432.000 anni terrestri ( l )
Ogni Manvantara prende nome da un Legislatore, incaricato di guidare l'intero mondo terreno durante quel lasso di tempo, e il cui nome generico è Manu; il settimo Manu sotto il cui dominio viviamo è Vaivasvata, il figlio del Dio Sole.

I Manvantaras precedenti all'attuale sono stati:

1.Svaayambhuva - Creazione dell'Universo -

2.Svaarochisha
3.Uttama
4.Taamasa
5.Raivata
6.Chaakshusha

7. Vaivasvata - l'attuale -



I Manvantaras futuri saranno:

8. Saavarni
9. Daksha-saavarni
10. Brahma-saavarni
11. Dharma-saavarni
12. Rudra-saavarni
13. Deva-saavarni
14. Indra-saavarni

Poi sarà la Notte Cosmica.



Considerando i calcoli e la tradizione induista, staremmo dunque vivendo precisamente durante il 4° Yuga ( l' ultimo di 4 ) il Kali Yuga, del 28esimo Maha Yuga ( su 71) del 7° Manvantara ( su 14 ), nel primo giorno ( su 360 ) del 51esimo anno ( su 100 ) di Brahma.

Fonte:http://www.guidaindia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=206&Itemid=64


Un saluto e abbraccio fraterno.

Annuncio Google
Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Il giorno cosmico di Brahma.

Messaggioda drago-lontra blu » 07/10/2011, 22:29



ciao Artos
Immagine

Immagine


Torna a “Le religioni nel mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite