Annuncio Google

come e perchè--rubrica di curiosità

Vuoi condividere qualcosa con gli amici della Città di Luce, ma non sai dove metterlo? Bene! Questo è il posto giusto!
Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda shanti » 25/11/2013, 15:16

Stavo preparandolo anch'io da usare per scaldarci le mani ai mercatini di natale. grazie delle info sul collaudo :emtc10: :emtc110:
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Annuncio Google
Avatar utente
sharhazad
Messaggi: 1397
Iscritto il: 20/11/2012, 15:12

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda sharhazad » 25/11/2013, 17:23

ma che strano congegno sul sito......!!!
non capisco bene...sig.....come è fatto!!!
Hai preso un vaso di coccio, lo hai rovesciato e
ci hai infilato sotto due candeline accese,
di quelle per i fornelletti per essenza???
Sarebbe l'idele per la mia camera da lavoro...
è una Siberia..sono qui con la coperta,tipo indiana....
grazie....intanto ,abbracci :emtc110: :emtc110:
perdonami...grazie..ti voglio bene!!!!!

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda drago-lontra blu » 25/11/2013, 20:53

Ciao ragazze. Due vasi, uno da 20 l'altro da 17 uno dentro l'altro fermati con una vite interna, in modo che siano fissi.
4 o 5 candeline da essenza ed un piatto da appoggio, ( ho voluto esagerare) per evitare il contatto col pavimento. Sha, va benissimo vicino alle gambe, come dice Killan, credimi che se la stanza è piccola funziona come un piccolo braciere al tuo fianco. :emtc110:
Immagine

Immagine

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda shanti » 25/11/2013, 20:59

forse può essere utile, anche se è in inglese, il procedimento si vede

Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda Astrid » 27/11/2013, 22:44

Provato !! funziona !!
E' un tepore piacevolissimo ...

:emtc110:

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda shanti » 27/11/2013, 23:10

Domani anch'io, me lo caccio sotto il tavolo dove dipingo così mi scaldo le gambe. :emtc46:
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
sharhazad
Messaggi: 1397
Iscritto il: 20/11/2012, 15:12

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda sharhazad » 28/11/2013, 18:28

mio figlio ha provato in cantina..con dei vasi che avevamo..per adesso...funziona!!!!
Allegati
perdonami...grazie..ti voglio bene!!!!!

Avatar utente
shanti
Amministratore
Messaggi: 12617
Iscritto il: 06/09/2008, 12:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda shanti » 04/12/2013, 13:49

Ecco la mia, pronta per i mercatini. Ho fatto la versione col buco aperto sopra, così butta il soffio d'aria calda per scaldarsi le mani e... da buona niña del cosmo, la teglia sotto, trovata nei meandri degli scatoloni di cianfrogne, è a forma di stella.

stufina.jpg
Sii umile perché sei fatto di Terra, sii nobile perché sei fatto di Stelle.
Con la Luce di Michele nel cuore. shanti

Avatar utente
drago-lontra blu
Messaggi: 7528
Iscritto il: 01/11/2008, 0:00

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda drago-lontra blu » 04/12/2013, 20:40

belle e funzionali, sembrava una ciofega invece sono utilissime. Pur essendo limitate quello che devono fare lo fanno benissimo. Un bacione Immagine
Immagine

Immagine

Avatar utente
Astrid
Messaggi: 2739
Iscritto il: 24/12/2011, 14:04

Re: come e perchè--rubrica di curiosità

Messaggioda Astrid » 06/12/2013, 8:54

Che ricordi !! Quando ero piccola mi portavano ogni 6 dicembre davanti al negozio di giocattoli più famoso di Trieste e mi facevano fare la foto con San Nicolò, che puntuale arrivava ogni anno per farsi fotografare assieme ai bambini.
Che magia !! Questo omone, che permetteva di essere avvicinato, vestito di rosso !!



La Leggenda di San Nicolò:


San Nicolò è uno dei Santi più venerati nel mondo e la sua fama è universale.
Particolarmente sentito è a Trieste il culto del Santo protettore dei bambini che il 6 dicembre di ogni anno porta dei doni ai bambini buoni e carbone a quelli più discoli.

Nicola nacque in Medio Oriente presumibilmente nella città di Patana nella regione della Licia (attualmente in Turchia) attorno all'anno 270 d.C. da una famiglia nobile molto ricca. Rimase orfano molto presto ed usò le proprie ricchezze per aiutare i più poveri. Divenne sacerdote nella città di Myra, sempre nella regione della Licia, dove in seguito ne fu il Vescovo.
Grandissime sono le doti ed i miracoli attributi a questo religioso ancora in vita, dalla ressurrezione di tre bambini uccisi da un oste all'aver scongiurato una carestia nella città, dall'aver calmato una tempesta in mare all'aver salvato dalla pena di morte tre ufficiali condannati ingiustamente.
Moltissimi altri miracoli gli sono inoltre attribuiti dopo la sua morte ma la leggenda di San Nicolò narra anche di un padre, nobile decaduto, costretto a mandare alla prostituzione le sue tre figlie non potendo offrire loro la possibilità di un matrimonio decoroso, al quale Nicola gettò dentro la finestra tre sacchetti pieni di monete, una ogni notte per tre notti di seguito; nell'iconografia del Santo troviamo infatti, oltre alla mitra ed al bastone pastorale, anche tre sacchetti o tre palle d'oro.
Per tutto questo e molto altro ancora, San Nicola è oggi il Santo Protettore dei bambini, delle ragazze nubili, degli scolari, dei marinai, dei farmacisti, degli avvocati, profumieri, bottai, mercanti, pescatori e delle vittime di errori giudiziari.

In vita fu perseguitato da Diocleziano ma fu liberato da Costantino e sembra sia stato uno dei 318 partecipanti al Primo Concilio di Nicea del 325 voluto dall'Imperatore Costantino per sedare i conflitti interni della Chiesa. Morì a Myra il 6 dicembre di un anno non ben definito (presumibilmente nel 343). Il 9 maggio del 1087, 62 marinai partiti da Bari, trafugarono le spoglie del Santo dalla città di Myra conquistata dai Mussulmani e le portarono nella città pugliese. Alcuni anni dopo la Serenissima riuscì a trafugare altre ossa del Santo rinvenute nella zona del suo primo sepolcro a Myra e le depositarono nella chiesa di San Nicolò sul Porto del Lido.

San Nicola è quindi il patrono di Bari e si festeggia sia il 6 dicembre che il 9 maggio. Nelle zone di Trieste, Gorizia, basso Friuli, Istria e Alto Adige (zone ex Imprero Austro-Ungarico), permane il culto di San Nicolò che porta, doni, mandarini e dolci ai bambini al loro risveglio il 6 di dicembre.
Dal culto di San Nicola nasce quello di Santa Klaus (ossia Saint Nikolaus) o semplicemente Babbo Natale, che viene festeggiato tradizionalmente il giorno di Natale.
San Nicola da Myra, San Nicola di Bari, San Nicola Magno, Santa Klaus, San Niccolò, sono tutti i nomi con il quale si identifica uno dei Santi più popolari del mondo e sicuramente uno dei più amati a Trieste dove, come dialetto vuole, viene chiamato San Nicolò con un "c" sola.


La filastroca de San Nicolò


San Nicolò de Bari
la festa dei scolari
se i scolari no fa festa
ghe taieremo la testa!


sannicolo2.jpg


Torna a “Condivisione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti